person holding black Android smartphone close-up photography

Come personalizzare le tue strategie PPC

Il Pay-per-click (noto anche con l’acronimo PPC) è un tipo di pubblicità digitale in cui un inserzionista paga solo quando gli utenti fanno clic sui loro annunci. Questa forma di pubblicità si sviluppa su Google ma anche sulle popolari piattaforme di social networking come Facebook, Twitter, Tik Tok, Instagram, e LinkedIn. Le strategie PPC si basano fortemente sulle keywords, cioè le parole chiave. Sono loro che attirano e fanno convergere le persone. 

PPC può aiutare le aziende a supportare il lancio di prodotti e marchi e a garantire la generazione continua di contatti e vendite. Sebbene il PPC sia abbastanza efficace, gli inserzionisti devono comunque affrontare alcune sfide.

Prima di partire serve una strategia, una cosiddetta campagna. 

Innanzitutto ti consigliamo di scegliere una parola chiave pertinente che sia sufficientemente specifica per il tuo pubblico di destinazione, ma anche abbastanza ampia da raggiungere un audience più vasta.

È poi d’obbligo monitorare regolarmente le campagne PPC e trarre delle valutazioni.

A differenza di altri metodi pubblicitari, in cui paghi per l’annuncio e il lavoro è fatto, qui devi analizzare le tue campagne per determinare cosa funziona per la tua attività e cosa no in modo da poter aggiustare il tiro.

C’è una certa concorrenza per le parole chiave ad alto volume, poiché tutti vogliono classificarsi con una parola chiave molto ricercata. Sfortunatamente, ciò significa che sarà difficile usarle.

La soluzione è semplice: bisogna combinare parole chiave che vanno per la maggiore e quelle personalizzate. Ecco perché la tua campagna Pay-Per-Click non deve solo essere creativa, ma deve anche inviare un messaggio personalizzato ai possibili consumatori e agli attuali clienti.  Quando si parla di “digital” o anche “phygital” la personalizzazione è essenziale. Questo vale per tutti i canali di marketing e le campagne PPC non fanno dunque eccezione.  

 

Leave a Reply