acronimo eat

Che cos’è l’acronimo EAT e perché è importante per la SEO

Quando si tratta di Seo non si finisce mai di imparare e c’è sempre qualche nuovo trucchetto da mettere in pratica.

Se non hai mai sentito parlare di EAT – e no, non stiamo parlando del verbo inglese mangiare  – dovresti aggiornare le tue conoscenze in ambito SEO.

Intanto E-A-T sta per Expertise, Authority e Trust, cioè i tre fattori che Google (sì, c’entra sempre Google) impiega per misurare quanta fiducia dovrebbe riporre in un sito web. Questo perché Google intende offrire agli utenti dei motori di ricerca la migliore esperienza possibile, ergo sponsorizza, per così dire, solo siti Web di cui si fida ciecamente.

I domini e le aziende considerati migliori grazie alla loro esperienza, all’autorità e la fiducia non solo saranno promossi da Google, ma riceveranno più fiducia anche da parte dei singoli utenti.

Sono due cose in effetti collegati e che tendono a influenzarsi fra loro.

I siti possono migliorare la loro E-A-T  attraverso vari metodi o attraverso le recensioni di  Google My Busines o TrustPilot che forse avari notato in qualche sito che frequenti di solito, altrimenti la prossima volta facci caso.

Il miglioramento dell’EAT di un marchio o di un sito perché è così importante? Il ragionamento è semplice come l’esempio quasi banale che seguirà.

Se non hai fiducia nel tuo macellaio, o nel tuo assicuratore, ti rivolgerai a un altro. Cercherai uno con più esperienza e che ti ispiri fiducia, insomma un professionista che ha dimestichezza con la materia. Gli utenti di Google ragionano allo stesso modo. Quando trovano una pagina che non ispira affidabilità e manca di competenza e autorità, la mollano per cercare un’alternativa. In poche parole, se Google trova un tuo competitor che offre un’esperienza migliore della tua, promuoverà  il suo sito invece del tuo. Il che si traduce in ranking perso, traffico in calo e entrate mancate, insomma una tragedia in ambito SEO.

Leave a Reply